Verifications
  • Email Address
    Verified
  • Phone Number
    ▒▒▒▒▒▒▒▒▒▒ 70
  • Reviewed
    49 Reviews
About Me
Work
b&b
Lorenzo E Lorenzo's Airbnb Symbol

Visit create.airbnb.com »

Lorenzo E Lorenzo
Hey, I'm Lorenzo E Lorenzo!
Florence, Tuscany, Italy · Member since May 2013
You have reported this user. Undo?

PRENOTA ORA !!!!!!!!!!!!!!!!! :)
C'è un nuovo modo di visitare in una città: Sentirsi come a casa
Le nostre camere sono nuove e completamente arredate, il tutto a prezzi davvero accessibili. Potete contare su di noi per trovare un posto perfetto, da chiamare casa, durante il vostro soggiorno a Firenze. Il nostro obiettivo è quello di fornirvi una esperienza indimenticabile, in un'atmosfera semplice e giovane.

Lorenzo Bellini, detto “Il Bello”, è quello moro, con un largo naso toscano e la faccia bruciata dal troppo lavoro e dalla troppa vita. Aggiusta gli ascensori e se un giorno vi capiterà di rimanerci chiusi dentro, probabilmente sarà lui che vedrete arrivare a salvarvi: perché il Bello arriva sempre in tempo e sa risolvere i problemi.

Lorenzo Vaggelli, detto “Il Vagge”, è quello biondo con gli occhi timidi e con una barba selvaggia come i suoi desideri. Non guida e, dovunque va, ci va a piedi: e per andare a trovare un amico sarebbe disposto a camminare anche per ore.

Il Bello ha ogni giorno nuove idee ma il più delle volte non funzionano, e mani grandi e laboriose che non son buone soltanto ad aggiustare le cose ma sanno tirare fuori dai guai e rimettono a posto anche le situazioni e le persone più incasinate.

Il Vagge porta bontà e gentilezza ovunque arrivi con il suo passo paziente. E con quel passo è andato lontano: una mattina come le altre si è svegliato e ha detto “Mamma, io me ne vo in India”. È tornato dopo otto mesi che non lo aspettava più nessuno, e da allora non si cura più molto di quello che indossa quando esce di casa. Ora il Bello e il Vagge gestiscono un Bed&Breakfast a San Niccolò, in quello stesso quartiere dove tutto è iniziato, quel fazzoletto di strade intrecciate a Oltrarno a due passi da Ponte Vecchio che conserva ancora la forma di un paese e il profumo buono di fiori e di pane caldo, punteggiato di locali alla moda, gallerie d’artisti, trattorie tipiche, pasticcerie e fruttivendoli, racchiuso come un segreto tra il placido scorrere del fiume e l’inerpicata salita di Monte San Miniato.

E lo fanno per bene.

Se ci venite, ci troverete un alloggio confortevole e un’accoglienza calorosa.

Se ci venite, forse penserete che non esiste posto migliore dove soggiornare a Firenze, per passare pochi giorni di vacanza o trattenersi qualche settimana, per conoscerla per davvero, scoprirne l’intimo della sua anima più autentica e ospitale, assaporarne nel profondo tutta l’ironica ed elegante fio(website hidden)tà.

Forse penserete che non esiste posto migliore dove soggiornare a Firenze per innamorarvene e amarla per il resto dei vostri giorni.

Come se ne sono innamorati e la amano loro due: il Bello e il Vagge, Lorenzo&(website hidden) sono Nando
Il Bello e il Vagge sono quel che sono.

E sono amici.

A settembre 2013 il Bello e il Vagge hanno deciso di andare a vivere insieme: hanno preso in affitto un appartamentino malmesso all’ultimo piano di un palazzo senza ascensore nel cuore di San Niccolò, lo hanno rimesso a posto e ne hanno fatto una casetta accogliente.

Ma il Bello e il Vagge sono stati molto ambiziosi, forse imprudenti, e l’affitto dell’accogliente casetta di San Niccolò si è ben presto rivelato troppo caro per le loro scalcagnate finanze: ed è così che tutta questa storia è iniziata

Da Gennaio 2014, in cambio di una manciata di euro che li aiutasse a pagare l’affitto, il Bello e il Vagge hanno incominciato ad ospitare chiunque passasse per Firenze e cercasse un letto accogliente, un piatto caldo e due facce amiche: la cantante d’opera venuta a vivere un weekend d’amore con il suo amante spagnolo, le tre ragazze californiane in un tour del mondo dopo la laurea, la coppia di neosposini austriaci appassionata di yoga e di cucina bio, il pittore canadese con la risata fragorosa e l’amore per il buon vino e le belle donne.

Ogni ospite è subito diventato un nuovo amico, un incontro inaspettato, una storia da scoprire.

Finché, un bel giorno, si son guardati in faccia e si son detti: “e se lo facessimo sul serio?”

E allora l’hanno fatto sul serio.